Racconto su fascismo e antifascismo in Italia

Voi mostrerete comprensibile perplessità, ascoltando non l’uomo dei primi decenni del novecento, bensì di un millennio più tardi, ma costui vi guarderà con un’espressione fiera e indomita, e vi dirà che le idee non muoiono mai, che solo i codardi si arrendono e altra roba di siffatto tenore.
Ma voi, gente al di là di questo immobile calendario in cui siamo intrappolati, dove ogni anno sembra sempre più uguale al precedente, non credeteci.
Perché le azioni determinano ciò che siamo, non le parole.
Cercare di uccidere gente inerme sulla via ci qualifica come assassini...

Leggi il resto

Commenti

© 2009-2018 Alessandro Ghebreigziabiher