Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2016

Storie sulla diversità: L’altro

L’altro di Alessandro Ghebreigziabiher C’era una volta un pianeta dove vivevano solo due abitanti. Lui e l’ altro . Ma non era questa la cosa più bizzarra. Dovete sapere che, malgrado il loro mondo fosse tutt’altro che immenso, i due non si erano mai incontrati. Da vicino, gli occhi di lui in quelli dell’ altro , insieme nello stesso luogo, istante e comune racconto. La vita di lui proseguiva come le vite di molti. Con alti e bassi a intervallare una strada composta unicamente da toni medi. Tipico, malgrado ci si convinca del peggio, o al meglio, letteralmente del suo contrario. Nondimeno, eventualità altrettanto scontata, lui iniziò a cercare quel che dall’inizio dei tempi le creature dagli orizzonti offuscati cercano. Un colpevole. Un facile colpevole. Qualcuno che rispondesse di quel che lui non poteva o non voleva rispondere. Perdeva di vista gli occhiali, mancava la corrente, il pc non si connetteva, l'app non si aggiornava, si sentiva triste o solo,

Storie di scuola

Il condominio delle famiglie incomplete

Il condominio delle famiglie incomplete di Alessandro Ghebreigziabiher C’era una volta una famiglia incompleta. Lo era per antonomasia e da ogni punto di vista. Tutto non era abbastanza, nelle vite di ciascuno dei componenti. Papà non era sufficientemente astuto per far carriera e non riusciva mai a colmare quel tratto di strada che gli avrebbe fatto raggiungere la vera meta di ogni vincente moderno. Piacere a chi custodiva le chiavi dei piani migliori, dove l’aria è condizionata a perfezione e la fortuna non è mai troppa. Perché si sa che nel mondo reale il lieto fine non è altro che la naturale conclusione di un lieto inizio. Mamma non era concreta a sufficienza e si vedeva, cavolo se si vedeva. Mi basta dire che lo smisurato numero delle occasioni propizie trascurate era paragonabile solo alla quantità di inutili e traballanti castelli di carta velina dentro i quali aveva pensato di tenere al sicuro la propria ingenuità. Che è profilo adorabile nella ragazzina dagli o