Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Storie di adolescenti

Libri sulla diversità per bambini e ragazzi: Tramonto

Tramonto La favola del figlio di Buio e Luce Racconto di Alessandro Ghebreigziabiher Illustrato da Valentina Rizzo Tempesta Editore, 2017   Dalla quarta di copertina : Il mio nome è Tramonto. Sì, quel magico momento tra il giorno e la notte, quell’attimo affascinante e incerto, denso di mistero. Sono nato in quell’attimo, sospeso tra il nulla e l’infinito. Mio padre Buio e mia madre Luce ebbero solo un istante per amarsi, ma fu sufficiente per donarmi al mondo. Sono nato in mezzo tra due sud. Quello d’Italia, Napoli, e quello del mondo, l’Africa. Quindi, tra due colori, tra un nome e un cognome così diversi, tra mente e cuore, soprattutto. Sono nato lì, su quella linea di confine, e da allora ho vissuto camminando su una corda immaginaria, sospeso su un mondo bisognoso di riconoscere e di riconoscersi. Col tempo ho imparato ad amare questa vita perennemente in bilico, con i piedi per terra e la testa persa fra le stelle. E ho fatto un sogn

Storie con morale: Io vedo di più

Io vedo di più di Alessandro Ghebreigziabiher Due padri, al parco. Due bambini in carrozzina, con due padri, al parco. Capita, non è la norma, d’accordo, ma succede, per buona sorte. E' tempo, prezioso, adorato e indispensabile tempo per le consorti, tra le altre cose. “Sai?” fa uno dei due. “Mi sono comprato la tv con lo schermo grande.” “Davvero?” fa l’altro. “Era ora.” “Ma grande, eh?” “Bravo, finalmente.” Pausa frustrata, seguita da rincorsa aggressiva. “Cinquanta pollici, una bestia.” “Ah, ma il minimo, quindi.” “Come sarebbe a dire, il minimo ? Il mio è il più grande tra parentame e amici.” “Be’, mi dispiace doverti correggere, ecco.” “Perché?” “Perché io ho un sessanta pollici abbondanti, caro.” “Cosa vuol dire abbondanti?” “Mi conosci, sai quanto sono pignolo. Li ho misurati e siamo perfino un paio di millimetri oltre la misura di fabbrica.” Pausa invidiosa e reazione d’orgoglio ferito. “Il mio però ha anche il 3D.” “Ah, ma quello è di serie