Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Cose che servono e che non servono

Cose che servono e che non servono
di Alessandro Ghebreigziabiher

Perché porti i braccialetti a tavola? Chiede zia.
Mamma sorride, papà scuote la testa.
Non servono, fa il nonno. A sette anni non ti servono quelle cose, Sara.
Mamma ora ride, anche zia, pure zio.
E papà scuote sempre la testa.
Parla lui, con quella roba sulla faccia…
Perché io sono attenta alle… come si dice quella parola difficile che ha spiegato la maestra l’altro giorno? Un attimo, che l’ho scritta sul quaderno che mi ha regalato mio fratello, vado a leggere.
Qui ci scrivi le parole che non capisci e che ti piacciono, ha spiegato Andrea.
Ecco… trovata: contraddizioni.
Mi piace molto, infatti.
Vuol dire che una cosa non c’entra con l’altra, sono pure contrarie, eppure stanno insieme, vicine, fate voi.
Le contraddizioni sono pericolose? Ha chiesto a scuola Fabio, proprio quello che si chiama Fabio, ma è cinese, da non confondersi con l’altro Fabio che… non so da dove venga, ma non è cinese, proprio no.
Solo che noi non è …

Ultimi post

Nuvola bianca e nuvola nera

Sono libero e ora lo so

Storia del confine

Un fantastico nuovo linguaggio

Leader populista

Comunità di recupero

L’invasione

Una strana ragazza

La confessione di Valeria

Le scarpe nuove

© 2009-2018 Alessandro Ghebreigziabiher