Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Ultimatum

Ultimatum
di Alessandro Ghebreigziabiher
Ti lascio.
Giuro che ti lascio, se continui così.
E’ una promessa, caro mio.
Anzi, è un ultimatum.
Così te lo ricordi.
Lo dice la parola, è l’ultima volta che ti perdono.
Sono stanca, sai?
No, che non lo sai.
Se lo sapessi, vorrebbe dire che te lo saresti ricordato.
E allora non saremmo qui, cribbio.
Doppio cribbio.
Tu non hai capito nulla di me.
E non hai idea di cosa ti perdi, di quante occasioni hai sprecato in tutto questo tempo.
Certo, sarebbe stato possibile, laddove tu avessi mostrato di apprezzarne appieno il valore.
Il tempo, scemo.
Sto parlando del tempo, mentre stiamo sempre parlando d’altro, ignorandolo.
Di cosa hai paura, vuoi dirmelo, una buona volta?
Credi forse che io non sappia di cosa si tratti?
Io non ho timore alcuno, sei tu che hai bisogno di confidarti.
Farebbe bene a te, a noi, non a me.
Io non chiedo nulla, anche se mi dovresti tutto.
Non ho pretese.
Ti ho amato e ti amerò anche dopo, sappilo e questo sono certa che non lo d…

Ultimi post

Cosa nascondiamo

Spostati

Carla senza di Noi Romanzo Graphofeel Edizioni 2017

Pronto

Le finestre di Mattia

Amica di caduta

L'appuntamento di Maria

Il super potere di Franchino

Piera e l’alba dei vivi morenti

Le due madri